Prossimi eventi
  1. GalloGarden: AgriCultura di Strada

    7 aprile alle 11:00 - 27 maggio alle 17:00

GuidaSicilia: Così i quartieri di Palermo si rigenerano

GuidaSicilia: Così i quartieri di Palermo si rigenerano

La prima area recuperata nel quartiere di Ballarò è stata piazza Mediterraneo, una ex discarica trasformata in spazio per la socializzazione con piccole aiuole a verde. Poi altri spazi abbandonati sono stati recuperati dagli abitanti ed è nato anche Gallo Garden, un orto urbano in vicolo Gallo dove sono state piantate zucchine e melanzane. Un progetto realizzato da alcune associazioni (Orto Capovolto, Rotaract Palermo Est, Cooperazione Senza Frontiere, Sos Ballarò, Terradamare, l’Istituto Arrupe e il liceo Catalanoinsieme) insieme agli abitanti del quartiere e al Comune.

Angoli di verde attorno ai quali si creano dinamiche di rigenerazione più profonde: locali e negozietti artigianali che aprono le porte, iniziative culturali che vengono organizzate e palermitani e turisti che vanno a conoscere e vivere quei luoghi. È così anche per l’ultimo “giardino” inaugurato nell’ambito di Ballarò Espò. Stavolta a trasformarsi è una strada: salita Raffadali tra Ballarò e il Cassaro. Un’oasi pedonale e fiorita dove per tutto maggio si potrà passeggiare e sedersi al sole a conversare. Un’installazione temporanea – Su e Giù, un giardino Pop up – pensato per “Palermo, spazio ai fiori”, il concorso di allestimento con fiori e piante ornamentali di balconi, davanzali, scale, piazze e strade di Palermo.

Un’installazione architettonica-paesaggistica-artistica realizzata con la collaborazione tra il Comune e un cartello di associazioni e architetti (LandLabPA – UNIPA, Orto Capovolto, AIAPP-Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, con la consulenza degli architetti Manfredi Leone e Angelica Agnello). Nel giardino di Salita Raffadali troverà posto anche una nuova opera di Make, street artist di Farm Cultural Park.
A Danisinni, invece, il giardino c’è già ed è nato alle spalle della parrocchia su un’area prima occupata illegalmente e data in affidamento alla parrocchia e ad alcune associazioni dalle proprietarie. Qui dopo le piante e gli animali sta per nascere il primo Circo sociale di Palermo dove si potranno apprendere le arti circensi.

continua a leggere